Come rimuovere la ruggine dai metalli

| |

La ruggine è un nemico che prima o poi tutti dobbiamo affrontare, la ruggine non è altro che la corrosione che attacca i metalli, in modo particolare ferro e acciaio, questa è dovuta alla combinazione letale di acqua, ossigeno e anidride carbonica. Finisce per indebolire il ferro e togliere lucentezza. Vediamo di quali strumenti possiamo avvalerci per capire come rimuovere la ruggine con i metodi fai da te.

come rimuovere la ruggine dai mettalli

Cosa serve per rimuovere la ruggine ?

  • CARTA VETRATA
  • SPAZZOLA METALLICA
  • LIME

come rimuovere la ruggine dai mettalli1

La carta vetrata viene venduta con vari gradi di granulazione da quella per sgrassare a quella per lisciare. La usiamo quando la ruggine non è penetrata al massimo e riusciamo a rimuoverla leggermente con la carta altrimenti dobbiamo usare altri attrezzi come la spazzola metallica o lime o addirittura le smerigliatrici.

La spazzola metallica è utile dove non basta la carteggiatura, o per una pulitura più approfondita, particolarmente preziosa per le superfici curve e le pieghe del ferro battuto.

E’ un attrezzo di base indispensabile che, grazie alla forma convessa e alla comoda impugnatura, arriva anche nei punti difficili. Consente di eliminare la ruggine o parti in fase di distacco che, sfogliandosi in un secondo tempo, danneggerebbero la verniciatura vanificandone l’effetto.

Le lime sono ottenute da acciaio ad alto tenore di carbonio, hanno zigrinature più o meno grossolane e in rilievo, in grado di eliminare le asperità e lisciare il metallo, o eliminare sbavature di taglio, su superfici piane, curve o bordi. Le forme, adatte ai vari tipi di lavoro e di superfici, sono varie, come piatte, triangolari, tonde, mezze tonde, a coltello. Perché durino a lungo bisogna esercitare la pressione della mano solo nella fase di avanzamento, mai in quella di ritorno.

Previous

Come costruire una zanzariera in legno fai da te

Come realizzare una spinatura in legno

Next