Casa

Come trovare la migliore tariffa gas

tariffa gas

A nessuno piace aprire la posta e trovare una bolletta del gas troppo elevata. Ecco perché può esserci utile sapere come trovare la migliore tariffa gas sul mercato.

Come trovare la tariffa gas più conveniente?

Per trovare la tariffa gas più conveniente non c’è, naturalmente, un solo modo. Ma, di tutti, ce n’è uno particolarmente efficace, quanto meno perché permette di risparmiare tempo a fronte di una ricerca di alta qualità. Se vi state chiedendo come fare per trovare la migliore tariffa gas per uso domestico in circolazione, sappiate che la risposta è la seguente: navigando all’interno di un comparatore di tariffe.

I siti web specializzati nella comparazione dei prezzi delle utenze, come Comparasemplice, CheTariffa.it e Facile.it, sono nati e pensati per confrontare le diverse offerte energetiche presenti sul mercato partendo dalle abitudini di consumo che l’utente dichiara di avere prima di effettuare la ricerca. Le tariffe sono proposte tutte una accanto all’altra, per cui anche la ricerca risulta più semplice. Per farsi un’idea di come sono fatte le pagine di comparazione, è sufficiente visitarne una. Questa, ad esempio, è la sezione delle offerte gas di chetariffa.

In particolare, i comparatori sono utili per quattro motivi:
– permettono di trovare l’offerta migliore nella tua zona;
– forniscono un servizio di commutazione gratuito e di facile utilizzo;
– forniscono informazioni dettagliate su ciascuna tariffa, compresi i prezzi unitari di gas ed elettricità;
– mettono in evidenze gli eventuali sconti disponibili.

Dopo aver visto come fare per trovare la migliore tariffa gas, vediamo come procedere per contenere le bollette delle utenze, dal gas alla luce, dalla luce all’acqua.

Come risparmiare sulle bollette?

Risparmiare sulle bollette dell’elettricità, del gas e dell’acqua significa ridurre gli sprechi e, di conseguenza, diminuire i consumi.

Questo discorso vale soprattutto per la luce. Abbassare il termostato di 1 ° C significa ridurre del 10% la bolletta del riscaldamento, ovvero fino a un massimo di 75 € all’anno. Stessa cosa per il condizionatore. Come vedete, non si tratta di cambiare abitudini di consumo, ma di stare più attenti a come l’energia viene utilizzata. Ad esempio, conviene spegnere le luci quando si esce da una stanza, o far girare la lavatrice, l’asciugatrice e la lavastoviglie solo a carico completo (un carico completo consuma meno energia di due mezzi carichi).
Le lampadine a risparmio energetico possono sostituire quelle alogene: durano fino a 10 volte più a lungo e consumano di meno.

Per risparmiare sul gas vale il buon senso: non lasciare l’acqua a bollire più del dovuto, non lasciare il fuoco acceso dopo aver tolto la pentola dal fuoco e non utilizzare il forno a gas per riscaldare la cucina d’inverno sono tutte ottime avvertenze. Altri consigli utili: assicurati che i coperchi delle pentole si adattino perfettamente alle pentole e utilizza teglie con il fondo arrotondato, che consente alla fiamma di riscaldare in modo più efficiente il cibo.

Come rendere la tua casa più efficiente dal punto di vista energetico?

Rendere la casa più efficiente è possibile: a volte è sufficiente sostituire gli infissi o migliorare il cappotto interno o esterno. Non serve necessariamente ristrutturare o costruire una casa in bioedilizia. Bastano piccoli interventi per ridurre gli sprechi di energia.
Tra l’altro, ci sono molte sovvenzioni per chi desidera di migliorare l’isolamento della casa, rinnovare la caldaia e gli elettrodomestici e installare pannelli solari o altre tecnologie rinnovabili. Ne è un esempio l’ecobonus al 110%, che può essere approfondito a questo link.

Se hai lo stesso fornitore per il gas da molto tempo, c’è la possibilità che tu stia pagando troppo. Prendi in considerazione la possibilità di cambiare fornitore a un prezzo inferiore. Ora sai come fare per trovare la migliore tariffa gas in modo semplice e veloce.

Similar Posts